Decathlon

Il Decathlon è una specialità olimpica e fa parte delle prove multiple dell’atletica leggera. Comprende 10 discipline diverse: 100m, salto in lungo, getto del peso, salto in alto, 400m che si disputano il primo giorno. Le competizioni si svolgono in due giorni. Il secondo giorno l’atleta compete sui 110m ostacoli, il lancio del disco, il salto con l’asta, il lancio del giavellotto ed infine i 1500m piani. Ogni disciplina ha il proprio sistema di punteggio; il risultato di ogni partecipante è determinato dalla somma dei suoi risultati delle singole discipline (puoi utilizzare il calcolatore qui linkato). Le gare di decathlon si svolgono tra uomini, le donne gareggiano nell’eptathlon.

PERSONAL BEST NELLE SINGOLE DISCIPLINE

100 metri

PB: 10″76

Correre 100 m è la base delle prove multiple, poiché la velocità è un denominatore comune di tutte le discipline successive. L’allenamento di velocità si svolge, solitamente, nella prima parte della settimana, dal momento che è necessario essere ancora brillanti e esplosivi. Nel periodo tra ottobre e gennaio, si lavoro molto sulla tecnica di corsa, che porta a un miglioramento della velocità. Questo lavoro comprende esercizi a volte un po’ noiosi, ma molto efficaci.

SALTO IN LUNGO

PB: 7,61m

Il salto in lungo è strettamente correlato allo sprint. Il segreto per riuscire a saltare lontano è saper sfruttare le proprie capacità al massimo, unendo un’elevata velocità con un potente stacco. Anche per questa disciplina è necessario lavorare molto tecnicamente, in particolare per l’ultima fase del salto, la chiusura in sabbia. Il salto in lungo è una disciplina che porta molti punti. A livello mondiale, solitamente chi è molto veloce nei 100, sicuramente ha anche un ottimo personale nel lungo. L’allenamento del salto in lungo è limitato da un grande carico sulla gamba di spinta e sulla colonna vertebrale al momento della repulsione, per questo motivo durante la settimana si fa solo un allenamento con delle rincorse ridotte pere evitare un eccessivo carico.

GETTO DEL PESO

PB: 13,90m

In questa disciplina gli atleti fisicamente forti con un grande peso corporeo ottengono risultati elevati. Nei decatleti, i risultati in questa forma nella maggior parte dei casi oscillano tra 14,0 e 16,0 m. Per migliorare significativamente i risultati nel lancio del peso, è necessario lavorare molto sulla tecnica e sulla propria reattività. Tuttavia, sarebbe necessario anche aumentare la massa muscolare, ma per noi decatleti questo potrebbe comportare uno svantaggio per le altre discipline. Per questo motivo inseriamo degli allenamenti di forza esplosiva, la quale ci aiuta molto a sfruttare le nostre qualità, senza appesantirci troppo.

SALTO IN ALTO

PB: 2,07m

La tecnica del salto in alto deve essere padroneggiata molto prima rispetto alla tecnica di altri tipi. Un decatleta che ha padroneggiato bene la tecnica può in fIl salto in alto è una disciplina molto tecnica, per questo è necessario iniziare fin da subito a lavorarci. La tecnica è molto importante anche sotto il punto di vista prevenzione infortuni, dal momento che il salto in alto prevede una rincorsa in curva e uno stacco non rettilineo. Anche questa è una specialità che porta molti punti. Un decatleta che ha padroneggiato bene la tecnica può in futuro prestare relativamente meno attenzione a questo tipo e mantenersi comunque al livello del risultato di 200 – 210 cm.

400 METRI

PB: 47”76

I 400 metri richiedono molta resistenza alla velocità ed è una sfida molto difficile per un decatleta durante la competizione e l’allenamento. L’esperienza mostra che il multiatleta non ha bisogno di utilizzare i metodi dei corridori da 400 metri. Per lui, è necessario fare un lavoro di corsa base durante l’inverno e degli allenamenti più specifici sulla capacità lattacida. Le ripetute prevedono distanze brevi, eseguite con pochi minuti di recupero, in questo modo l’atleta va in sofferenza lattacida e proprio in quel momento inizia l’allenamento.

110 OSTACOLI

PB: 14″33

I 110 m ostacoli sono il secondo evento chiave del decathlon. Questa disciplina ha bisogno di molta attenzione. Esercizi di flessibilità, esercizi speciali dell’atleta dovrebbero essere eseguiti I 110 m ostacoli sono il secondo evento chiave del decathlon. Questa disciplina ha bisogno di molta attenzione, dal momento in cui le barrire sono 10 e sono alte 106cm. Esercizi di mobilità del passaggio dell’ostacolo sono fondamentali per il miglioramento. L’atleta, inoltre, attraverso le ripetute tra gli ostacoli, sviluppa il “senso del ritmo” e prende maggior sicurezza.

LANCIO DEL DISCO

PB: 41,65m

Il lancio del disco è una delle discipline più difficili tecnicamente. È fondamentale durante la preparazione invernale lavorare molto sulla tecnica. Anche qui, come nel lancio del peso, sarebbe necessario avere una struttura fisica importante, ma come abbiamo già detto il decatleta non può essere troppo pesante. Gli allenamenti di forza esplosiva e di panca sono fondamentali.

SALTO CON L’ASTA

PB: 4,95m

Il salto con l’asta è uno sport promettente per il decatleta. Per i tuttofare alti, agili e veloci, l’altezza di 5,00 m è tutt’altro che il limite. Il salto con l’asta è l’ostacolo più importante per un decatleta. In questa disciplina oltre a un’ottima preparazione tecnica è necessaria anche la preparazione mentale. Durante il periodo invernale si lavoro molto sulle rincorse ridotte per sistemare la tecnica per poi spostarsi verso inizio gennaio alla rincorsa intera. Durante gli allenamenti di asta, si inseriscono lavori di acrobatica poiché il salto prevede cambi di fronte e inversioni. La soglia dei 5 metri per il decatleta è molto importante, dal momento in cui anche questa disciplina porta moli punti.

LANCIO DEL GIAVELLOTTO

PB: 54,97m

Il lancio del giavellotto tende a essere Il lancio del giavellotto tende a essere una disciplina scoglio per molti atleti. Come negli altri due lanci, servirebbe una struttura fisica importante. È necessario sviluppare la mobilità dell’articolazione della spalla, rafforzare i legamenti dell’articolazione del gomito e studiare la tecnica del lancio del giavellotto. Un buon risultato in questo evento è di grande importanza anche per ragioni tattiche. Il decatleta, che sa lanciare bene il giavellotto, resta un formidabile avversario fino al termine della competizione.

1500 METRI

PB: 4’28”64

L’ultima delle 10 fatiche sono i 1500 metri. È una disciplina che si allontana totalmente da tutte le altre, poiché è necessario avere capacità aerobica. L’allenamento prevede un lavoro di corsa aerobica a fine settimana, in questo modo non si va a compromettere gli altri allenamenti, che prevedono brillantezza e esplosività. È una gara molto tattica e la differenza in gara la fa la voglia di vincere o di migliorare il proprio personale.